Acquista pneumatici online, ma è una truffa: scoperto e denunciato l'autore

2' di lettura 15/09/2023 - Voleva acquistare quattro pneumatici per la propria autovettura, ma ha subito una truffa di 500 euro.

E’ quanto accaduto ad un cinquantenne orvietano che, navigando in Internet, ha notato un’inserzione riguardante la vendita di gomme per autovettura, offerte ad un prezzo ritenuto vantaggioso per quel tipo di pneumatico, circa 500 euro per quattro pezzi.

Attratto dalle condizioni di vendita, ha contattato il venditore e, dopo essersi accordato, ha versato sul conto corrente indicatogli la somma pattuita. Una volta effettuato il pagamento, il venditore non ha mantenuto fede a quanto concordato con l’acquirente ed il carico non è mai giunto a destinazione.

L’acquirente ha più volte cercato di sollecitare la controparte, sia telefonicamente che con l’invio di e-mail, ma non ha più avuto nessuna risposta.

Nel momento in cui si è reso conto che non aveva più speranze, né di avere i quattro pneumatici ordinati, né la restituzione dei soldi versati in anticipo, l’uomo si è rivolto al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto, ha spiegato agli agenti la dinamica dei fatti ed ha sporto denuncia.

Sono immediatamente scattate le indagini, nel corso delle quali, gli investigatori della Squadra Anticrimine hanno svolto i necessari accertamenti e, coinvolgendo anche altre articolazioni della Polizia di Stato, sono riusciti a raccogliere una serie di elementi che hanno portato all’identificazione ed alla denuncia del presunto autore della truffa: un quarantenne residente in Abruzzo, più volte segnalato in precedenza per simili reati.

L’uomo è stato pertanto denunciato per truffa dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni, che coordina le indagini.

Al fine di prevenire simili episodi, la Polizia di Stato ricorda che, quando si decide di fare acquisti on line, è sempre utile verificare con attenzione le recensioni sul venditore; è opportuno dare la preferenza a siti certificati o negozi online ufficiali di venditori già noti perché, oltre a offrire sicurezza in termini di pagamento, sono affidabili anche per quanto riguarda l’assistenza e la garanzia sul prodotto acquistato e sulla spedizione dello stesso. Inoltre, bisogna diffidare dai prodotti offerti ad un prezzo molto basso; quando il prezzo sembra troppo conveniente è opportuno confrontarlo con quello indicato in altre offerte simili, perché se differisce di molto potrebbe trattarsi di un annuncio non veritiero. Si consiglia, inoltre, di utilizzare e richiedere metodi di pagamento sicuri e tracciabili, evitando il trasferimento di denaro o la ricarica di carte prepagate.

Infine, è importante proteggere i propri dati personali e non fornirli mai se non si è certi al 100% del venditore: data di nascita, coordinate bancarie, codice fiscale sono dati estremamente utili per i truffatori.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Orvieto .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereorvieto o Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 15-09-2023 alle 11:32 sul giornale del 16 settembre 2023 - 14 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/er2Z





logoEV
logoEV
qrcode