...

"Nell'ambito del piano - ha ricordato Lamberto Nicola Nibbi, responsabile di Anas Umbria - abbiamo risanato negli ultimi anni oltre 170 chilometri di carreggiata della E45 sui 300 totali". Il piano di riqualificazione prevede anche la sostituzione dello spartitraffico centrale, attualmente in corso e che sarà eseguita su tutta la E45 con una barriera di ultima generazione brevettata da Anas.






...

Mentre i cittadini vengono bombardati di notizie vere e false su pazienti morti, posti letto e terapie più o meno valide, arriva la notizia che l'Umbria, nonostante è stata una delle prime regioni a subire la terza ondata della pandemia, tra la fine di gennaio e metà febbraio, è stata però una delle migliori dall'inizio del Covid nel riconvertire pezzi importanti di ospedali in terapie intensive dove si riesce nella stragrande maggioranza dei casi a salvare vite umane dalla pandemia.







...

"Secondo alcune interpretazioni giurisprudenziali, ha affermato Dario, era emerso che avendo un contratto già stipulato potessi andare in pensione mantenendo il contratto in essere. Da un approfondimento dell'Ufficio personale dell'amministrazione regionale è invece emerso che a fronte del pensionamento ci si deve dimettere dall'incarico, cosa che non succede con altri contratti sanitari, ancor più nell'emergenza Covid".







...

La lettera è stata inviata da Nicola Volpi (infermieri di Perugia), Emanuela Ruffinelli (infermieri di Terni), Luciana Bassini (ostetriche di Perugia), Antonietta Bianco (ostetriche di Terni), Filiberto Orlacchio (farmacisti di Perugia), Andrea Carducci (farmacisti di Terni), David Lazzari (psicologi dell'Umbria), Federico Pompei (tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione di Perugia e Terni), Sandro Bianchini (veterinari di Perugia), Stefania Papa (biologi e consigliere delegato Regione Umbria e Toscana)















...

Il presidente della Federazione nazionale, l'umbro Paolo Morbidoni, ritiene che sia strategico "valorizzare le competenze maturate nei territori, sfruttare l'operatività di realtà già costituite e rappresentative, di partenariati orizzontali, come le Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori, ma non solo, per spendere presto e bene le risorse che saranno disponibili, sapendo che il turismo rurale ed enogastronomico rappresentano una fondamentale risposta per creare occasioni di lavoro qualificate, mantenere vitalità nelle campagne e nei borghi, conservare il territorio e valorizzare la straordinaria biodiversità di questo Paese".